Pasta al tonno e pomodorini #studentfriendly

“Salva uno studente universitario, donagli una scatoletta di tonno”!

Non ho trovato un motto più azzeccato per inaugurare la sezione di ricette #studentfriendly! Essendo anch’io uno studente universitario so che mettersi ai fornelli è spesso un problema: il tempo è poco, il frigo è vuoto e voglia di cucinare saltami addosso; ma in nostro soccorso arriva sempre lei, la tanto amata e venerata scatoletta di tonno! Ed è proprio lei la protagonista del piatto di oggi, una semplicissima pasta al tonno e pomodorini. Gustosa, ideale per una pasto veloce, ottima anche fredda, perfetta per una cena tra amici. E se volete fare i fighi, non dimenticate di aggiungere un pizzico di scorza grattugiata di limone, sarà la vostra firma, il vostro tocco di classe!

INGREDIENTI per due persone

  • 200 g di tortiglioni
  • 8 pomodorini pachino
  • 160 g di tonno sott’olio
  • 1/2 cipolla bianca o rossa
  • 1 limone
  • capperi q.b.
  • olive taggiasche q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • peperoncino fresco q.b. (facoltativo)
  • qualche foglia di basilico
  • olio extravergine d’oliva q.b.

 

PREPARAZIONE

Si parte! Prendo una pentola dai bordi alti, la riempio d’acqua ed attendo che raggiunga il bollore.

Nel frattempo prendo la mia mezza cipolla, la privo delle estremità e dello strato esterno e la taglio a fette sottili – ma non troppo, mi piace sentirla sotto i denti!

Poi lavo i pomodorini e li taglio a cubetti. E già che ci sono trito grossolanamente le olive -ho usato le denocciolate, sono molto più comode!

Mi avvicino ai fornelli, verso l’olio in una padella – tre cucchiai dovrebbero bastare – e lo lascio scaldare per poi versarvi la cipolla. La faccio imbiondire per un paio di minuti, poi aggiungo i pomodorini, i capperi, le olive, il tonno ed aggiusto di sale e pepe. Copro con un coperchio e dopo qualche minuto il sugo è pronto. Lo metto da parte.

Aggiungo il sale all’acqua, ormai in ebollizione, e vi cuocio i tortiglioni – mi raccomando, al dente!

Prelevo un mestolino di acqua di cottura della pasta. Scolo i tortiglioni, li tuffo nel sugo, aggiungo l’acqua messa da parte e li faccio saltare in padella per qualche minuto, fino a quando sugo e tortiglioni diventano una cosa sola – questa fase si chiama “mantecatura”!

Non mi resta che impiattare, aggiungendo una fogliolina di basilico fresco, un filo d’olio a crudo, una macinata di pepe ed una leggera grattugiata di buccia di limone! Mamma, che ciauru!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...